III Concorso Nazionale - Le chiavi di Scuola

Rassegna Stampa e News su Scuola, Università, Formazione, Reti e Nuove Tecnologie

III Concorso Nazionale - Le chiavi di Scuola

Messaggiodi edscuola » 9 settembre 2009, 18:22

Dopo il successo crescente delle due prime edizioni, è ormai ai nastri di partenza il terzo Concorso Nazionale Le chiavi di Scuola, iniziativa promossa dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), con il sostegno di Enel Cuore ONLUS, per far conoscere i tanti esempi di buone prassi di inclusione scolastica nel nostro Paese, contribuendo così al miglioramento della qualità di tutto il sistema scolastico.

«FISH sostiene e promuove i processi di inclusione scolastica e sociale per l’affermazione dei diritti di cittadinanza, di pari opportunità e di non discriminazione di tutte le persone con disabilità. La scuola italiana con l’inclusione scolastica anticipa un percorso di integrazione lavorativa e sociale e si pone a modello di un processo destinato ad ampliarsi a tutti i settori della vita quotidiana e sociale delle persone con disabilità»: è questa la premessa del bando.



Il Concorso anche per il 2009 si rivolge ai Consigli di Classe o ai Team Docenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado, che abbiano realizzato - nell’anno scolastico 2008-2009 - attività o progetti a sostegno dell’inclusione scolastica, anche in riferimento ad alunni ospedalizzati o a domicilio, ad esclusione delle classi presenti all’interno di istituti o centri di riabilitazione.

Tutti i progetti presentati saranno poi esaminati da un comitato tecnico-scientifico, tenendo conto in particolare della promozione dei diritti umani, delle pari opportunità e dei princìpi di inclusione sociale.



Come negli anni scorsi, saranno quattro le categorie in gara - la scuola dell’infanzia, quella primaria, quella secondaria di primo grado e quella secondaria di secondo grado - mentre, rispetto alle precedenti edizioni, una variazione riguarderà il termine ultimo di partecipazione, che sarà quello del 30 settembre 2009. Entro questa data tutti dovranno presentare il formulario (modello) di presentazione delle attività o del progetto, allegando la relativa documentazione richiesta. Il modello può essere presentato esclusivamente online usando il sito www.lechiavidiscuola.it

In tal senso il Comitato Organizzatore, per agevolare la compilazione dello stesso, ha predisposto delle specifiche linee guida.

Cambia infine anche l’assegnazione dei premi che saranno quest’anno due per categoria, rispettivamente di 2.000, 1.250 euro ciascuno.

Per info:
concorso@lechiavidiscuola.it
edscuola
Site Admin
 
Messaggi: 19823
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 11:30

BANDO Concorso “Le chiavi di scuola” Edizione 2009

Messaggiodi edscuola » 9 settembre 2009, 18:23

BANDO Concorso “Le chiavi di scuola” Edizione 2009
1/4
Le chiavi di Scuola 2009
Buone prassi a sostegno dell’inclusione scolastica degli alunni e delle alunne con disabilità
Il concorso, promosso da FISH – Federazione Italiana Superamento Handicap con il
sostegno di Enel Cuore Onlus, è patrocinato dal Segretariato sociale RAI.
Premessa
FISH sostiene e promuove i processi di inclusione scolastica e sociale per l’affermazione
dei diritti di cittadinanza, di pari opportunità e di non discriminazione di tutte le persone
con disabilità.
La scuola italiana con l’inclusione scolastica anticipa un percorso di integrazione
lavorativa e sociale e si pone a modello di un processo destinato ad ampliarsi a tutti i
settori della vita quotidiana e sociale delle persone con disabilità.
Art. 1 – Finalità
1. Finalità del concorso “Le chiavi di Scuola” è di promuovere il principio che, nell’ottica
del Progetto globale di Vita, “l’inclusione è sempre possibile”, rilevando al tempo stesso e
diffondendo, nel nostro contesto e in quello europeo, i tanti esempi di Buone prassi di
Inclusione scolastica degli alunni e delle alunne con disabilità, realizzati all’interno
delle sezioni e delle classi comuni delle scuole di ogni ordine e grado.
Art. 2 - Modalità di partecipazione
1. Al Concorso Le Chiavi di Scuola possono partecipare i Consigli di classe o Team
docenti che, nell’anno scolastico 2008/2009, hanno realizzato “attività e/o progetti” a
sostegno dell’inclusione scolastica di alunni e di alunne con disabilità nel contesto
classe di appartenenza. Possono partecipare alunni spedalizzati e a domicilio per i
quali sia stato attivato il servizio di Istruzione Domiciliare e/o in ospedale, secondo la
normativa vigente che prevede fra l’altro l’interazione costante con la classe di
appartenenza; sono escluse le classi presenti all’interno di Istituti o Centri di
riabilitazione o scuole e/o classi aventi carattere “speciale” (comprese classi e/o
gruppi di lavoro composti prevalentemente o esclusivamente da alunni con
disabilità).
2. Procedure per la partecipazione:
a) Per partecipare all’edizione 2009 del Concorso “Le chiavi di scuola”, è
necessario compilare il modulo (formulario) disponibile sul sito
BANDO Concorso “Le chiavi di scuola” Edizione 2009
2/4
www.lechiavidiscuola.it in ogni sua parte, allegando la documentazione
indicata ai punti 12 e 13 del formulario stesso.
b) Ai fini della partecipazione è obbligatorio acquisire il consenso della famiglia o
di chi esercita la patria potestà dei minori coinvolti nell’«attività e/o progetto»
presentato. Pertanto, prima di compilare la scheda di iscrizione, bisogna
stampare il fac-simile del modulo per la privacy, in duplice copia, e sottoporlo
alla firma della famiglia che deve dare il consenso all’invio e al trattamento dei
documenti e dei materiali riguardanti il/la proprio/a figlio/a.
c) Il termine ultimo e inderogabile per la presentazione dell’«attività e/o
progetto» è il 30 settembre 2009. Perfezionamento iscrizione: la famiglia
dell’alunno/a con disabilità compila il modulo informativo sulla privacy.
3. Per ogni classe è possibile presentare un solo caso di inclusione. Per ogni Istituzione
Scolastica è possibile presentare un numero massimo di 5 casi di inclusione.
Art 3 - Criteri di ammissibilità e di esclusione
1. Le scuole che intendono partecipare al concorso devono corrispondere ai criteri
descritti e devono produrre la documentazione richiesta, pena l’esclusione.
2. Criteri per l’ammissione al concorso:
- il numero alunni per classe (20 alunni massimo se sono presenti 1 o 2 alunni/e
con disabilità; 25 alunni massimo se è presente 1 alunno/a con disabilità);
- indicare, per la classe di riferimento, la sezione e il numero degli alunni;
- inserire le seguenti informazioni, relative all’alunno/a con disabilità:
a) dati anagrafici (mese e anno di nascita)
b) percorso scolastico (specificando gli ordini di scuola frequentati e
indicando “se e in quale classe ci sono state ripetenze”);
- definizione e realizzazione delle “attività e/o progetti”, formulati nel PEI:
a) da parte del Consiglio di Classe o del Team docenti,
b) con la collaborazione e la condivisione della famiglia;
- gruppo-classe interamente coinvolto e protagonista delle attività e/o progetti;
- partecipazione dell’alunno con disabilità all’attività motoria;
- partecipazione a viaggi di istruzione e/o visite didattiche (programmazione e
partecipazione di tutto il gruppo-classe, con particolare attenzione alle barriere
architettoniche e ai bisogni dell’alunno/a con disabilità);
3. La Documentazione deve essere inoltrata in forma integrale (previo quanto
contemplato all’art. 2, comma 2). Deve essere stata elaborata, condivisa e sottoscritta
dalla famiglia, dagli insegnanti, dal Dirigente Scolastico, dai servizi territoriali sociosanitari
che seguono il caso e da altri eventuali soggetti coinvolti:
- Profilo Dinamico Funzionale,
- Piano (Progetto) Educativo Individualizzato o Personalizzato, comprensivo di
“livello iniziale degli apprendimenti, progettazione educativa, programmazione
delle singole discipline”)
- Relazione finale del Team docenti o Consiglio di Classe.
Deve inoltre essere inoltrata, in forma integrale:
BANDO Concorso “Le chiavi di scuola” Edizione 2009
3/4
- la Diagnosi Funzionale.
4. A corredo delle «attività e/o progetti» presentati, è possibile integrare la
documentazione con materiali multimediali (video, power-point, ecc.) o file di testo,
ecc. secondo quanto previsto al punto 13 del formulario.
5. Non saranno ammesse le scuole i cui progetti:
- perverranno oltre i termini fissati dall’articolo 2 del presente Bando;
- saranno privi della documentazione prevista dall’art. 3;
- saranno difformi ai criteri stabiliti all’articolo 3 del presente Bando;
- non perverranno secondo le modalità indicate all’articolo 2.
6. La segreteria Organizzativa si riserva di chiedere integrazioni alla documentazione.
Art 4 - Criteri di valutazione dei progetti
1. Le «attività e/o progetti” a sostegno dell’inclusione scolastica di alunni con disabilità
nel contesto classe di appartenenza» dichiarati ammissibili ai sensi dell’articolo 3, nel
rispetto della normativa vigente in tema di inclusione scolastica e sociale, saranno
esaminati dal Comitato Tecnico e dal Comitato Scientifico di Valutazione, composti da
esperti di livello nazionale.
2. I criteri di valutazione terranno conto dei seguenti elementi:
- classe/età anagrafica;
- composizione e numero alunni della classe;
- coinvolgimento del gruppo-classe, protagonista delle “attività progettuali”;
- partecipazione della famiglia alla formulazione del PDF e del PEI;
- esplicitazione delle motivazioni rispetto alle «attività e/o progetti», formulati
nel PEI, basate sui bisogni della classe, con attenzione particolare agli interessi e
alle attitudini dell’alunno con disabilità;
- finalità dell’«attività e/o progetto», che devono essere congruenti con bisogni,
attività, risorse, ecc;
- congruenza delle azioni rispetto alle finalità, agli obiettivi e ai soggetti coinvolti;
- gli esiti (documentati) conseguiti nel corso dell’anno in relazione:
a) agli apprendimenti,
b) alla socializzazione scolastica ed extrascolastica;
- qualità della documentazione di rito;
- riproducibilità dell’«attività e/o progetto»;
- partecipazione dei genitori alle riunioni di GLH operativo, dichiarata dal
Dirigente Scolastico sulla base delle risultanze dei verbali.
3. Costituiranno elemento di merito i seguenti requisiti:
- corsi di formazione dedicati alla qualità e anche alle strategie didattiche
dell’inclusione scolastica con la partecipazione del Dirigente Scolastico e di tutti
gli insegnanti;
- corsi di formazione dedicati alla qualità dell’inclusione scolastica con la
partecipazione del personale docente e/o non docente;
BANDO Concorso “Le chiavi di scuola” Edizione 2009
4/4
- progetto di vita (art. 14 L. 328/00) comprensivo dei percorsi di istruzione
scolastica ed extra-scolastica supportati da una rete di servizi nell’ambito di un
Piano di Zona (art. 19 L. 328/00);
- attività in rete tra scuole e/o Istituzioni e/o Associazioni (in relazione
all’«attività e/o progetto» attivato);
- operatività in territori svantaggiati economicamente e socialmente;
- alunni/e con stati di salute e funzionamento gravi e complessi.
4. Il giudizio di valutazione espresso dal Comitato Tecnico-Scientifico è inappellabile.
Art 5 - Assegnazione dei Premi
1. Per ciascun ordine di scuola, ovvero:
- Scuola dell’Infanzia
- Scuola Primaria
- Scuola Secondaria di 1° grado
- Scuola Secondaria di 2° grado,
il Comitato Tecnico-Scientifico di Valutazione assegnerà i seguenti premi:
a. al primo classificato premio del valore di € 2.000,00 (in caso di ex-aequo il
premio sarà diviso equamente);
b. al secondo classificato premio del valore di € 1.250,00
c. al terzo, al quarto e al quinto classificato, un Attestato di Merito.
2. L’erogazione dei premi è vincolata alla presentazione della documentazione relativa
agli stessi che verrà richiesta dalla FISH successivamente alla premiazione.
3. I risultati del concorso saranno pubblicati sul sito www.lechiavidiscuola.it e proclamati
nel corso del Convegno nazionale Le chiavi di scuola che si svolgerà entro il 15
dicembre 2009 a Roma.
4. Al momento della proclamazione dei vincitori, le famiglie dei bambini/e e dei
ragazzi/e coinvolti saranno contattate in tempo utile per la loro eventuale
partecipazione all’evento.
edscuola
Site Admin
 
Messaggi: 19823
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 11:30

Scheda di presentazione

Messaggiodi edscuola » 9 settembre 2009, 18:24

“Le chiavi di Scuola” 2009
Scheda di presentazione


Per partecipare al concorso è necessario compilare il modulo in ogni sua parte, allegando la documentazione digitale indicata al punto 13.


1. DATI DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA
a) Denominazione Istituto [_________________________________]
b) Codice meccanografico [_________________________________]
c) Indirizzo [_________________________________]
d) Città [_________________________________]
e) Cap [______________]
f) Provincia [______________]
g) Telefono [______________]
h) Fax [______________]
i) E-mail [_________________________________]
j) E-mail alternativa [_________________________________]
k) Dirigente Scolastico: [_________________________________] (Nome e cognome)

2. TITOLO DELL’«ATTIVITÀ E/O PROGETTO»


3. L’«ATTIVITÀ E/O PROGETTO» SI RIFERISCE A:
• Scuola dell’infanzia
• Scuola primaria
• Scuola Secondaria di I Grado
• Scuola Secondaria di II Grado

4. REFERENTE/I DELL’«ATTIVITÀ E/O PROGETTO»
Nome [______________]
Cognome [______________]
Cellulare [______________]
E-mail [_________________________________]

Nome [______________]
Cognome [______________]
Cellulare [______________]
E-mail [_________________________________]


5. DOCENTI COINVOLTI NELL’«ATTIVITÀ E/O PROGETTO» DELLA

Per ciascun insegnante coinvolto indicare:

a. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

b. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

c. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

d. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

e. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

f. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

g. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]


6. DOCENTI DI ALTRE CLASSI e/O DELL’ISTITUTO COINVOLTI NELL’ATTIVITÀ E/O PROGETTO

Per ciascun insegnante coinvolto indicare:

a. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

b. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

c. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

d. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

e. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

f. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]

g. la Disciplina d’insegnamento e se è specializzato per le attività di sostegno [___________]






7. REQUISITI PER L’AMMISSIONE AL CONCORSO

a) Indicare la classe o la sezione coinvolta nell’«attività e/o progetto»:



b) Indicare il numero degli alunni della classe o della sezione:



c) Indicare quanti alunni con disabilità sono iscritti nella classe o nella sezione:



d) Indicare il mese e l’anno di nascita dell’alunno/a con disabilità:



e) Indicare se l’alunno/a con disabilità ha avuto trattenimenti e/o ripetenze nel percorso scolastico. Se sì, specificare la sezione o la classe e l’ordine di scuola:



8. FINALITÀ DELL’«ATTIVITÀ E/O PROGETTO»
In ogni riquadro, descrivere:

a) le motivazioni all’origine della scelta delle azioni dell’«attività e/o progetto», specificando i fattori contestuali (ambientali e personali)
(massimo 500 battute comprensive di spazi)



b) il rapporto dell’«attività e/o progetto» in relazione ai bisogni della classe e agli obiettivi generali e specifici definiti alla luce dei bisogni rilevati
(massimo 500 battute comprensive di spazi)



c) raccordo tra la progettazione educativa e la programmazione curricolare predisposta per l’alunno/a con disabilità e la progettazione educativa e la programmazione curricolare della classe
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




d) in che modo l’alunno è stato coinvolto nelle attività di educazione motoria e/o di educazione fisica
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




9. FASI DI ATTUAZIONE DELL’«ATTIVITÀ E/O PROGETTO»

a) Descrivere le azioni dell’«attività e/o progetto»:
(massimo 1500 battute comprensive di spazi)



b) Ruolo del gruppo-classe nell’«attività e/o progetto»,:
(massimo 1000 battute comprensive di spazi)



c) Ruolo del personale della scuola:
(massimo 500 battute comprensive di spazi)



d) Ruolo delle realtà presenti a livello territoriale (se partecipi) tra reti di scuole, tra scuola e Istituzioni, tra scuola e Associazioni:
(massimo 500 battute comprensive di spazi)



e) Considerazioni sul progetto di Vita complessivo dell’alunno/a con disabilità in relazione all’intervento scolastico:
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




10. SERVIZI

a) Rete di servizi (Progetto di vita - art. 14 L. 328/00 - comprensivo dei percorsi di istruzione scolastica ed extra-scolastica supportati da una rete di servizi):
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




b) Trasporto scolastico (funzionalità, criticità rilevate, altro):
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




c) Visite didattiche e/o viaggi di istruzione:
(massimo 500 battute comprensive di spazi)





11. ANALISI DELL’INTERVENTO

A conclusione dell’anno scolastico quali sono stati gli ambiti in cui si è potuto constatare un effettivo miglioramento / potenziamento / sviluppo?
Per ogni voce inserire un breve commento, secondo le indicazioni richieste.

a. Apprendimenti (strumentalità di base – leggere, scrivere, operare con i numeri; ovvero nelle singole discipline; ovvero per campi di esperienza).
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




b. Autonomia (personale; sociale):
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




c. Relazione (con i coetanei, con altri alunni della scuola, con gli adulti):
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




d. Socializzazione (scolastica; extrascolastica):
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




e. Comunicazione (interazione; produzione; comprensione):
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




f. Risultati non previsti e/o inattesi:
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




g. In che modo l’intervento si è rivelato significativo per il gruppo-classe? Descrivere le ricadute, specificando gli ambiti.
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




h. La progettazione predisposta per quest’anno scolastico è stata avviata nel precedente anno o nei precedenti anni scolastici? Se sì, descriverla brevemente:
(massimo 500 battute comprensive di spazi)




i. La progettazione predisposta per quest’anno scolastico sarà proseguita nel prossimo anno scolastico. Se sì, dire come.
(massimo 500 battute comprensive di spazi)



.
j. Gli insegnanti della sezione o della classe sono gli stessi degli anni precedenti? Se vi è stata una variazione, specificare se riguarda l’insegnante disciplinare e/o per le attività di sostegno, indicando se i cambiamenti sono avvenuti anche durante l’anno scolastico.
(massimo 500 battute comprensive di spazi)








12. DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA

a. DF (Diagnosi Funzionale) [clicca qui per allegare]
b. PDF (Profilo Dinamico Funzionale) [clicca qui per allegare]
c. PEI (Piano Educativo Individualizzato, comprensivo di “livello iniziale degli apprendimenti, progettazione educativa, programmazione delle singole discipline) [clicca qui per allegare]
d. Relazione finale del Team docenti o Consiglio di Classe [clicca qui per allegare]

13. MATERIALI ALLEGATI (facoltativo)
Questa sezione comprende i materiali prodotti e/o realizzati nel corso dell’anno scolastico.

1 Descrizione /________________________________________________/ [clicca qui per allegare]
2 Descrizione /________________________________________________/ [clicca qui per allegare]
3 Descrizione /________________________________________________/ [clicca qui per allegare]



Informativa ai sensi dell’articolo 13 del D. Lgs. 196/2003 Codice Privacy
La Federazione Italiana Superamento dell’Handicap, titolare del trattamento dei dati, garantisce la massima riservatezza delle informazioni fornite con il presente modulo nel rispetto del D. Lgs 196/2003 (Codice Privacy).
I dati comunicati con il presente modulo non verranno ceduti a terzi né altrimenti diffusi e verranno utilizzati esclusivamente per l’invio delle nostre comunicazioni informative relative al bando di concorso “Le chiavi di scuola”.
I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori
Lei potrà esercitare in ogni momento tutti i diritti previsti all’art. 7 del D. Lgs. citato ed in particolare la possibilità di conoscere la modalità di trattamento dei dati, di avere conferma dell’esistenza di dati che la riguardano e dell’origine di essi, e di ottenere l’aggiornamento e la cancellazione degli stessi.

[Annulla] [Invia]


-------------------------------------------------------------------------------------
edscuola
Site Admin
 
Messaggi: 19823
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 11:30

Istruzioni per la compilazione del formulario on-line

Messaggiodi edscuola » 9 settembre 2009, 18:26

“Le chiavi di Scuola” 2009
Istruzioni per la compilazione del formulario on-line

PRIVACY
Ai fini della partecipazione al concorso è obbligatorio acquisire il consenso della famiglia o di
chi esercita la patria potestà dei minori coinvolti nell’attività e/o progetto presentato.
Pertanto, prima di compilare la scheda di iscrizione, bisogna stampare il modulo fac-simile
per la privacy, in duplice copia, e sottoporlo alla firma della famiglia che deve dare il
consenso all’invio e al trattamento dei documenti e dei materiali riguardanti il/la proprio/a
figlio/a.
Una copia del documento sottoscritto dovrà essere conservata presso la Direzione Scolastica,
mentre l’altra copia, in originale, dovrà essere inoltrata inderogabilmente entro il 30
settembre 2009 (fa fede il timbro postale) al seguente indirizzo:
Segreteria del Concorso “Le Chiavi di Scuola”
Via Delle Milizie 106
00192 Roma (Rm)
Si ricorda che responsabile dei dati acquisiti è Salvatore Nocera per conto di FISH Onlus
PREMESSA
Ai fini della partecipazione all’edizione 2009 del Concorso “Le chiavi di scuola” – promosso dalla
Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap in collaborazione con Enel Cuore, è necessario
compilare in ogni sua parte la scheda di adesione e presentazione “dell’attività e/o progetto”, allegando
la documentazione a indicata al punto 12 e 13.
Dopo aver compilato la scheda, cliccare il tasto “INVIA”: comparirà una schermata contenente “login
e password” che suggeriamo di stampare subito.
“Login e password”, che saranno inviati via e-mail anche agli altri indirizzi segnalati nella scheda di
iscrizione. Prima di compilare la scheda on-line, scaricare il formulario di presentazione del Progetto
in formato word, per prendere visione dei dati da inserire e predisporli in anticipo.
PUNTO 1
Inserire i recapiti della segreteria della scuola e del dirigente scolastico, prestando la
massima attenzione al corretto inserimento degli indirizzi e-mail.
All’indirizzo e-mail della scuola indicato e a quello del referente (vedi punto 4) “verrà
inviata conferma dell’avvenuta registrazione e saranno comunicati “login” e “password” per
accedere all’AREA RISERVATA, dove si effettuerà la compilazione del formulario. Sarà
possibile apportare modifiche ai contenuti precedentemente inseriti e salvati, sempre
accedendo all’area riservata e utilizzando lo stesso login e la stessa password . Si informa che
dalle ore 12 di mercoledì 30 settembre 2009 non sarà più possibile effettuare alcuna
modifica.
PUNTO 2
2
Titolo dell’«attività e/o progetto».
PUNTO 3
Scegliere l’ordine di scuola per il quale si presenta «attività e/o progetto», riferito ad una
sezione o classe in cui è iscritto/a un alunno/a con disabilità. Qualora in una scuola fossero
coinvolti più alunni con disabilità in sezioni/classi differenti, è necessario effettuare una
nuova iscrizione. Si rammenta che ogni scuola può presentare «attività e/o progetti» fino a
un massimo di 5. I campi del formulario sono standard.
PUNTO 4
Si chiede cortesemente di inserire recapiti facilmente raggiungibili. Si chiede di prestare la
massima attenzione nel digitare ciascun recapito e-mail.
PUNTO 5
Per ogni insegnante coinvolto nell’«attività e/o progetto», riportare i seguenti dati: la o le
discipline di insegnamento; specificare se è specializzato o no per le attività di sostegno.
PUNTO 6
Come il punto 5
PUNTO 7
7. lettera a)
Per la scuola dell’Infanzia indicare la sezione.
Per gli altri ordini di scuola, indicare la classe e la sezione.
7. lettera b)
Per la scuola dell’Infanzia, scrivere il numero complessivo degli alunni della sezione indicata
alla lettera a).
(Per gli altri ordini di scuola) scrivere il numero complessivo degli alunni/studenti della
classe indicata alla lettera a).
7. lettera c)
Per la scuola dell’Infanzia, scrivere il numero degli alunni con disabilità iscritti nella sezione
indicata alla lettera a).
(Per gli altri ordini di scuola) scrivere il numero complessivo degli alunni/studenti della
classe indicata alla lettera a).
7. lettera d)
I dati anagrafici dell’alunno/a con disabilità rappresentano un requisito indispensabile per
l’ammissione al concorso. Specificare anno e mese di nascita dell’alunno/a con disabilità.
7. lettera e)
Al fine di verificare se il percorso scolastico sia stato regolare, è necessario riportare le
ripetenze verificatesi specificando la sezione e/o la classe ripetuta.
PUNTO 8
8. lettera a)
3
Illustrare quali sono state le motivazioni e/o i principi ispiratori sulla base dei quali sono state
predisposte e strutturate le attività volte a promuovere il processo di inclusione. Si chiede di
specificare i fattori contestuali (ambientali e personali).
8. lettera b)
Descrivere il rapporto dell’attività/progetto con i bisogni della classe, evidenziando gli
obiettivi generali e specifici poi definiti rispetto ai bisogni rilevati.
8. lettera c)
Specificare il raccordo fra la componente educativa del PEI e la progettazione educativa della
classe.
Specificare il raccordo tra la programmazione curricolare predisposta per l’alunno/a con
disabilità e quella programmata per la classe (per disciplina o interdisciplinare).
8. lettera d)
Sulla base della programmazione predisposta, nel caso questa fosse semplificata o
differenziata, illustrare le modalità di coinvolgimento e le attività organizzate per educazione
motoria e/o educazione fisica.
PUNTO 9
9. lettera a)
Questo spazio è riservato alla descrizione di come si è svolta l’attività e/o progetto, ovvero le
azioni realizzate nel corso dell’anno. Per questo è necessario inserire i seguenti elementi:
1. rilevazione dei bisogni, degli interessi, delle attitudini, delle passioni, delle capacità e delle
potenzialità dell’alunno/a con disabilità;
2. descrizione delle performance (le azioni/attività possibili agendo sui fattori contestuali)
3. elaborazione e definizione delle attività e/o progetto;
4. attuazione per singole fasi;
5. strategie attivate e attuate
6. valutazioni in itinere;
7. modifiche/variazioni avvenute durante il percorso, motivandole;
8. eventuali osservazioni;
9. conclusione.
N.B.: se alcune di queste voci sono state già riportate parzialmente in altri campi, si consiglia di
scrivere “si rimanda al punto … lettera …); completare in questa “finestra” le parti non riportate
e ritenute utili alla descrizione dell’«attività e/o progetto»;
molti termini sono fra loro sinonimi, altri invece specificano aspetti diversi: la scelta deve essere
effettuata sulla base delle singole esperienze.
9. lettera b)
Descrivere in che modo gli alunni/e della classe hanno preso parte attiva alle diverse fasi,
specificando il ruolo svolto.
9. lettera c)
Descrivere il ruolo svolto dal personale della scuola per la realizzazione dell’«attività e/o
progetto», ciascuno secondo le proprie competenze. Esplicitare in che modo la loro
partecipazione ha contribuito a promuovere il processo di inclusione scolastica.
4
9. lettera d)
Illustrare il ruolo di altre realtà interagenti con la scuola, a favore del processo di inclusione,
rispetto all’«attività e/o progetto» predisposto.
9. lettera e)
L’intervento scolastico come si coniuga con il Progetto di Vita? L’«attività e/o progetto»
predisposto rispondono ad una visione proiettata verso il futuro, in cui l’attuale bambino/a o
ragazzo/a ricoprirà ruoli sociali definiti? Esprimere alcune considerazioni al riguardo.
PUNTO 10
10. lettera a)
Descrivere, se presente, la rete di servizi attivata per la realizzazione del Progetto di Vita,
comprensivo dei percorsi scolastici ed extrascolastici, supportati dalla rete stessa.
10. lettera b)
Per il servizio di trasporto scolastico, specificare la funzionalità dello stesso (orario,
disponibilità, sorveglianza, supporto, ecc.) e le eventuali criticità rilevate.
10. lettera c)
Descrivere le attività previste per le “visite didattiche e/o viaggi di istruzione”, specificando chi
ha partecipato, da chi sono state sostenute le spese ed evidenziando se le spese per eventuali
mezzi accessibili o la presenza di un accompagnatore sono state poste a carico della famiglia
dell’alunno/a con disabilità. Riportare, infine, l’accessibilità o la non accessibilità dei luoghi /
località e/o musei (o altro) visitati.
PUNTO 11
11. lettera a)
A conclusione del percorso scolastico, illustrare quali sono stati gli ambiti in cui si è potuto
constatare un effettivo miglioramento / potenziamento / sviluppo per quanto riguarda gli
apprendimenti in generale. Nello specifico:
- per la scuola dell’infanzia, considerare: orientamento spazio/ temporale, evoluzione
pittorica, coloritura, ecc.., altro;
- per gli altri ordini di scuole, evidenziare gli apprendimenti e/o i miglioramenti certificati
in relazione a: strumentalità di base (leggere, scrivere, operare con i numeri); ovvero
percorso disciplinare.
11. lettera b)
A conclusione del percorso scolastico, descrivere quali sono stati gli ambiti in cui si è potuto
constatare un effettivo miglioramento / potenziamento / sviluppo del livello di:
- autonomia personale
- autonomia sociale.
11. lettera c)
A conclusione del percorso scolastico, descrivere se si sono registrati significativi miglioramenti /
diverse modalità di approccio / sviluppo nella relazione:
5
- con i coetanei e le coetanee,
- con gli altri alunni/e della scuola,
- con gli adulti.
11. lettera d)
Descrivere il modo in cui si è realizzata la socializzazione all’interno della scuola. Il rapporto con
i compagni e le compagne prosegue anche al di fuori delle “mura scolastiche”? Descrivere come.
11. lettera e)
A conclusione del percorso scolastico, spiegare quali sono stati gli ambiti in cui si sono potute
appurare sviluppo e potenziamento, nonché miglioramento, per quanto riguarda la
comunicazione, sotto il profilo:
- dell’interazione,
- della produzione orale e scritta,
- della comprensione orale e scritta.
10. lettera f)
Specificare e descrivere i risultati non previsti o comunque inattesi, rispetto a quelli
programmati e prevedibili. Esprimere, al riguardo, alcune brevi considerazioni e riflessioni.
11. lettera g)
Descrivere se l’intervento si è rivelato significativo per il gruppo-classe, descrivendo le
ricadute rispetto agli ambiti interessati (per esempio apprendimenti, relazione, cooperazione,
corresponsabilità, crescita civile e culturale, altro). Descrivere eventuali criticità rilevate.
11. lettera h)
Qualora l’attività e/o progetto fosse stata avviato nei precedenti anni scolastici o nel
precedente a.s.,, descrivere brevemente la fase antecedente e come è stata prevista la sua
prosecuzione.
11. lettera i)
Se l’attività e/o progetto qui descritto proseguirà, nella progettazione, anche nel prossimo
anno scolastico, descrivere brevemente in che modo si pensa di strutturarla, esplicitando
eventuali difficoltà rilevate e ipotesi di soluzione, e gli elementi positivi sui quali l’azione
poggia per potenziare l’efficacia e l’efficienza dell’intervento stesso.
11. lettera j)
Specificare se vi è stata continuità educativo-didattica o meno. Indicare se, rispetto al
precedente anno scolastico e nel corrente a.s. (2008-09), si sia verificato un turn-over degli
insegnanti, specificando le variazioni e la continuità in relazione alle singole discipline e
all’attività di sostegno.
PUNTO 12
Ai fini dell’ammissione al concorso è obbligatorio allegare la documentazione richiesta in
formato digitale (testo word, pdf, o scansione del documento).
Si ricorda che non è ammesso l’invio di documentazione cartacea, eccetto il documento di
autorizzazione al trattamento dei dati sensibili.
6
Come previsto dal bando, l’«attività e/o progetto» sarà valutata dal Comitato Tecnico-
Scientifico (vedere elenco dei componenti) che, in sede di valutazione, potrà richiedere
ulteriore documentazione.
12. lettera a)
Allegare il testo della Diagnosi Funzionale, debitamente firmata, in formato word
compatibile, o pdf.
12. lettera b)
Allegare il testo del PDF, debitamente firmato, compilato nelle parti interessate. Deve essere
leggibile la data di compilazione /firma del documento, così come altre eventuali date di
aggiornamento.
12. lettera c)
Allegare il testo del PEI, debitamente compilato e firmato. Il Piano Educativo
Individualizzato deve comprendere:
- il “livello iniziale degli apprendimenti posseduto dall’alunno/a con disabilità
all’inizio dell’anno scolastico,
- la progettazione educativa, concordata con la famiglia,
- la descrizione (eventuale) degli interventi abilitativi e/o riabilitavi, specificando i
tempi e luoghi di attuazione,
- la programmazione delle singole discipline o delle discipline per le quali sono
previste semplificazioni o differenziazioni,
- per le scuole superiori specificare se trattasi di curricolo differenziato o meno (per gli
altri ordini di scuola si ricorda che il curricolo non può essere differenziato).
Si rammenta che la data di elaborazione/firma del documento deve essere leggibile, così
come le eventuali date di aggiornamento.
12. lettera d)
La relazione finale deve essere allegata in forma integrale. Oltre alle ipotesi progettuali per il
prossimo anno, deve contenere le osservazioni relative al percorso effettuato, rilevando gli
obiettivi conseguiti.
PUNTO 13
In questa sezione devono essere allegati i materiali maggiormente significativi prodotti e/o
realizzati nel corso dell’anno. Le dimensioni di ciascun documento non dovrà superare i 3
megabites.
Si ricorda che, ad eccezione del modulo di autorizzazione per l’utilizzo dei dati sensibili, non
è ammesso l’invio di documentazione cartacea.
edscuola
Site Admin
 
Messaggi: 19823
Iscritto il: 3 ottobre 2007, 11:30


Torna a Educazione&Scuola© - Rassegna Stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron